[TEMI] > Identificazione tramite l’odore

La biometrica nel campo dell'identificazione si avvale delle tracce la umane archiviare e successivamente risalire alla specifica persona. Ma oggi si va oltre la cernita delle sole tracce fisiche, come i solchi delle suole o le impronte digitali.
Ogni persona genera un odore, quasi una scia, che segna il percorso fatto dagli individui nello spazio. Questi odori sono anche presenti in ogni traccia fisica che depositiamo toccando le superfici. Il mix di elementi chimici tipicamenti secreti dalle persone sono peculiari di ogni individuo e in linea teorica ognuno potrebbero essere identificato univocamente attraverso l'analisi olfattiva.
La grande selettività del naso elettronico e con maggior diffusione quello dei cani addestrati hanno il merito di percepire con grande sensibilità queste tracce.
Le applicazioni dell'olfatto come mezzo di rilevazione sono molteplici, nel campo dell'identificazione, del crimine, dell'alimentazione, dei controlli di sicurezza o nel ritrovamento di corpi nascosti e non direttamente raggiungibili, come accade in queste ore in Abruzzo.
Il naso elettronico in particolare è un prodotto industriale dagli sviluppi futuri interessanti.

L'articolo che segue, dedicato alle molte sfaccettature del Body Odor, pone anche qualche domanda sulla qualità dell'olfatto dei cani nel distinguere persone, ma non mette in dubbio il valore assoluto della sensibilità del loro naso.
>>>My Own Private B.O.


Marco Lanza



"Riproduzione riservata"

.