GASPARI srl – Le sfumature delicate delle resine

La Gaspari srl, azienda di Chiuduno, Bergamo, è caratterizzata dagli oggetti che produce e dal modo in cui esegue questo processo. Ma ogni storia ha le sue origini, raccontiamola con ordine.

L'azienda ha un percorso lungo tre generazioni, iniziato con la produzione di bottoni. Questa fase è rimasta indelebile nei ricordi del titolare, Mauro Gaspari, che racconta come il padre, sulla tomba, ha insistito per far aggiungere, dopo il nome e cognome, la professione: Bottoniere.
Poi i tempi sono cambiati e si è dovuto attuare un mutamento, per non scomparire.

….

….


L'esigenza di sapersi reinventare è iniziata alla fine degli anni novanta. L'azienda ha saputo far fronte alla crisi del settore bottoniero dando spazio agli articoli per l'alta moda, nonché ai complementi d'arredo.
La novità più rilevante è stata l'uso di resine, polimeri. Chiamatele anche plastiche, ma suonerebbe riduttivo, benché corretto. L'elaborazione chimica di questi materiali porta a configurazioni incredibilmente varie, tali da generare sfumature e superfici che si inseriscono con garbo anche nei raffinati cromatismi dell'abbigliamento più ricercato.

La produzione della Gaspari risulta sempre unica, non solo per le idee e la scelta dei materiali, ma soprattutto per il tipo di lavorazione, che rimane in buona parte manuale. In questo senso si può parlare di artigianalità industriale.
Visitando la fabbrica si possono ancora vedere le vecchie linee di produzione per bottoni, smaltite solo quando bisogna far posto a nuovi macchinari. Accanto a queste, rimangono a disposizione vecchi utensili per la lavorazione manuale, proprio per i passaggi di lavorazione non standard.

L'attenzione per gli oggetti, con le loro forme ottenibili solo attraverso un ritorno all'artigianato puro, è frutto di un gusto per le cose belle, che non passa mai -è proprio il caso di dirlo- di moda.

Marco Lanza

….

www.gasparifashiontools.it

….

nella video-intervista:
i "tagli" rappresentano fasi della produzione di oggetti della Gaspari

.