ADMESY – i colori, come li vediamo

Ogni monitor è leggermente diverso dagli altri nel riprodurre le immagini, in pratica è lo schermo che differisce per tonalità e gamma di colori. E per quanto facile possa sembrare, con la regolazione manuale a posteriori non si riescono ad ottenere tutte le sfumature desiderate. Per fare un esempio proviamo a posizionare due monitor di marche differenti uno vicino all'altro e regoliamone il colore. Qualcosa di diverso tra i due rimarrà sempre.

Stabilire un colore di un oggetto non è mai un processo automatico per una macchina, sopratutto se si richiede la stessa sensibilità dell'occhio umano. Ed è proprio a questo che si fa riferimento, grazie allo standard definito dalla sigla internazionale CIE del 1931.

Admesy_logo[1] Queste sono le tipiche applicazioni in cui i colorimetri sono impiegati. Ed è il campo di attività della società olandese Admesy, nata 2006 attraverso capitale di investitori privati e grazie ad una rete di credito attiva nel promuovere l'imprenditoria locale; in particolare ha avuto un ruolo fondamentale la LIOF Bank di Limburg attenta alle aziende che puntano sull'innovazione.

Admesy è composta da sei persone tra cui i tre ingegneri che l'hanno fondata. Nonostante i pochi anni di esperienza nella produzione, è già stata instaurata un'interessante collaborazione con Philips proprio nel settore dei monitor.

Alcune caratteristiche funzionali dei colorimetri che la società produce. Sono possibili misurazioni on-line, grazie all'eventuale connessione con sistemi PC (Windows o Linux) e Mac, che a loro volta mettono in rete le rilevazioni. Inoltre per chi è del settore è interessante sapere che i colorimetri Admesy sono compatibili con i programmi di misurazione LabVIEW, della società leader di mercato National Instruments. E' così possibile ottenere il controllo grafico di misurazioni integrandolo alla simulazione di altri apparati elettronici. Sempre per ottenere misurazioni, la ADMESY produce anche sorgenti luce.

Che nessuno si commuova davanti al tramonto sul monitor del proprio computer, anche se l'immagine è decisamente fedele all'originale.


Marco Lanza


….


www.admesy.nl
www.liof.com

.