REVO – Devoti alla radio

La radio è l’eterna seconda del panorama mediatico, benché molto diffusa. Spesso questo mezzo di comunicazione ottiene più  audience della televisione, è un fenomeno che si verifica ad esempio in Germania come anche in molti paesi rurali. Ma l’immagine della radio rimane legata ad una comunicazione senza immagini, aspetto che il video dovrebbe completare.Plusfacews1

Ma la radio ha la sua specificità nell’ascolto quotidiano: in auto, nei lettori portatili o semplicemente in casa. Decisamente meno invasiva, forse proprio per questo viene considerata minore.
Inoltre in un sistema di pianificazione dello spettro radiofonico che offra giusto spazio alle emittenti locali, la radio diventa importante nel creare comunità territoriali di riferimento.
Insomma la radio offre molte possibilità, anche quella degli ascolti a lunga distanza. Non stiamo parlando di trasmissioni su onde corte, perché l’ascolto radiofonico da qualche anno si è differenziato, alle onde elettromagnetiche si è affiancato lo streaming su cavo dati. La radio è diventata web-radio e la si può ascoltare via computer o tramite un’apposita periferica.

Attualmente molti costruttori propongono radio con dispositivi wireless e connessione a stazioni classificate per genere e nazione o rintracciabili attraverso l’indirizzo IP del server (un metodo vagamente più laborioso, ma fondamentale).
Revo1La scozzese Revo propone alcuni modelli ben equipaggiati delle funzioni che una radio moderna deve possedere, ovvero la ricezione della sempreviva banda FM, i nuovi standard (ancora poco diffusi in Italia) DAB e DAB+ e ovviamente lo streaming web su database Reciva. Inoltre un’ibridazione non eludibile ha portato alla predisposizione di un alveo per collegare lettori iPod.

La Revo è una ditta che si può dire artigianale nella cura dei dettagli e nella scelta di materiali. I modelli dedicati ad un ascolto diretto dell’audio (ovvero non amplificato da un sistema hi-fi) hanno visto la sostituzione del materiale plastico ABS (Acrilonitrile butadiene stirene) con legno vero. La definizione delle forme ha valso alla compagnia i principali premi internazionali per il design: il RedDot e l’IF, entrambi tedeschi. E la caratteristica premiante in termini di vendite è proprio nel design connotato da un fascino discreto.

David Baxter, amministratore della società, conferma che il core business sono la progettazione esterna e la facilità d’uso, sviluppate nella sede di Lanark, in un team di 12 persone. La produzione invece avviene in aziende selezionate in Cina. La partenza è avvenuta con capitali privati e un prestito bancario.

La capacità della radio di adattarsi alle nuove tecnologie ne sancisce uno splendore rinnovato.

Marco Lanza

……

www.revo.co.uk